domenica 23 settembre 2018

Il devastante impatto del COMUNISMO in America latina

In tutte le Nazioni dove il comunismo è stato al potere, sia rappresentato da Dittatori sanguinari che gestito da abili mistificatori travestiti da politici eletti dal popolo, non ha mancato di produrre danni epocali, spesso irreparabili.
.
Dopo i gulag russi, i laogai cinesi, i milioni di vittime nord coreane o cambogiane, dopo la spartizione dell’Europa con il nazismo di Hitler, e dopo molte altre nefandezze che la Storia ha puntualmente registrato, il comunismo ha allungato le sue unghie adunche e bramose di potere e di sangue anche in America latina, confermandosi come forza devastatrice per la società.
.
~ ~ ~
.
José Dirceu
Bande armate di criminali comunisti rivoluzionari sono proliferate sotto l’egida compiacente di Presidenti marxisti, come ad esempio il criminale José Dirceu de Oliveira e Silva, ex politico Consigliere di Lula e 1° Ministro brasiliano, arrestato prima per corruzione, e poi per cospirazione in quanto membro del gruppo rivoluzionario legato al Partito comunista brasiliano e condannato a 11 anni di detenzione.
.
In precedenza fu arrestato dalla Polizia militare (1968) per attività politiche illegali e rilasciato l’anno successivo grazie ad uno scambio di prigionieri fra il Governo e un gruppo terroristico che aveva rapito l’ambasciatore americano Charles Burke Elbrick, rilasciato appunto in cambio della sua liberazione.
.
Fu esiliato e si trasferì a Cuba, dove cambiò nome in Carlos Henrique Gouveia de Mello e si sottopose ad un intervento di chirurgia plastica facciale, cambiando identità.
.
Dopo l’amnistia che lo rendeva libero di tornare in Brasile, si sottopose di nuovo ad un altro intervento di chirurgia plastica facciale, per riappropriarsi della sua vecchia identità.
.
In Brasile si impegnò insieme al comunista Lula a costruire un vero e proprio “schema” di corruzione articolato, che coinvolgeva ogni settore della vita sociale, dalla magistratura alle società private.
.
Per meglio capire il clima politico che si respira oggi nei Paesi del sud America, elenco alcuni dei loro personaggi politici e criminali legati al comunismo e al marxismo.
.
~ ~ ~
.
Luiz Inacio da Silva, soprannominato Lula, è stato il 34° Presidente del Brasile, politicamente orientato verso le tesi dell’estrema sinistra, poi arrestato per corruzione e condannato a 12 anni di reclusione. 
.
Il criminale comunista Lula insieme a Massimo D'Alema
.
Nonostante il fatto che Lula sia stato riconosciuto colpevole e condannato come criminale dalla Corte di Giustizia del suo Paese, ha ugualmente ricevuto in detenzione la cordiale visita di Massimo D’Alema, ex Presidente del Consiglio dei Ministri italiano ed ex membro del disciolto Partito comunista italiano, che condividendo con lui la stessa ideologia criminale marxista lo ha raggiunto in carcere in Brasile.
.
Questa forma di solidarietà fra criminali comunisti dovrebbe essere motivo sufficiente ad esautorare D’Alema dal parlamento italiano …


~ ~ ~


José Genoino Neto
José Genoino Neto, è un ex guerrigliero comunista e politico brasiliano condannato nel 2012 sia per aver costituito delle bande armate marxiste che per corruzione, salvo poi ricevere nel 2014 la grazia natalizia dalla Presidente Dilma Rousseff, 36° Presidente del Brasile, ex guerrigliera e fanatica marxista, a sua volta destituita e condannata per corruzione.
.
Secondo le rivelazioni pubblicate su GibaNet.com José Genoino nel 1972, dopo il suo arresto da parte dei militari al potere, tradì i suoi stessi compagni di lotta clandestina, consegnando i loro nomi in codice.
.
Nel 2005 fu arrestato a San Paolo mentre tentava di imbarcarsi su un volo per Fortaleza, con 200 mila dollari nascosti nella valigia e 100 mila in contanti sotto la biancheria intima.
.
~ ~ ~
.
Hugo Chavez
Hugo Chavez è stato un politico e militare marxista ortodosso, 61° e 63° Presidente del Venezuela.
.
Durante il suo mandato la capitale Caracas è diventata la terza Capitale più violenta del sud America e in tutta la Nazione sono stati calpestati i diritti umani.
.
Il regime poliziesco di Chavez è ricorso alla violenza e alla ferocia contro i dissidenti, e nel suo percorso dittatoriale ha sostenuto regimi sanguinari come quello di Gheddafi, o dell’iraniano Mahmoud Ahmadinejad e del siriano Bashar al-Assad.
.
Ha chiuso e censurato televisioni e radio che esprimevano qualunque forma di dissenso nei suoi confronti, impedendo così la libertà di stampa.
.
Alla sua morte Fidel castro, che si considerava come il suo padre putativo, ha proclamato due giorni di lutto nazionale.
.
Ha ridotto sul lastrico il Paese, operando nazionalizzazioni ed espropri.
.
Ha operato pressioni nei confronti della Magistratura allo scopo di proteggere i suoi amici fedeli, e le sue politiche economiche hanno condotto verso il boom del mercato nero.
.
Chavez con l'assassino comunista e dittatore Fidel Castro


In pratica ha permesso ai parenti, agli amici, e a coloro che si sono dichiarati fautori della revolucion di arricchirsi, mentre per contro nei supermercati mancava il latte a il pane quotidiano. 
.
Anche i suoi amministratori, grazie ai fiumi di denaro prodotti dalla vendita del petrolio, si sono arricchiti a dismisura, a danno della popolazione.
.
Le “milizie di Chavez” composte da ex detenuti liberati dalle galere (stupratori e assassini), sono state armate e abilitate ad agire senza limiti, portando il Paese verso una escalation di violenze senza precedenti.
.
~ ~ ~
.
Maduro saluta col pugno chiuso
Nicolas Maduro, è l’attuale Presidente del Venezuela, successore di Hugo Chavez Maduro ha instaurato una dittatura di tipo castrista grazie all’appoggio della Magistratura che, sciogliendo e de-legittimando il Parlamento, gli ha consegnato il potere senza alcun limite di sorta.
.
Le forze di sicurezza di Maduro, coadiuvate da gruppi armati di sostenitori civili, sono autorizzate perfino a fare irruzione nelle abitazioni private per dissuadere le persone a manifestare e a protestare contro di lui.
.
L’opera capillare di repressione di Maduro, finalizzata a terrorizzare la popolazione per renderla docile e mansueta, entra così nelle case dei venezuelani, senza che sia prodotto un qualsivoglia mandato o una minima spiegazione.
.
La violenza sulla popolazione si configura a livello internazionale come violazione dei diritti umani e preclude qualsiasi forma di democrazia e di libertà, palesando ancora una volta come il comunismo si imponga con l’uso della forza contro il Popolo.
.
Le politiche economiche di Maduro e del suo predecessore, entrambi comunisti, hanno trascinato il Venezuela entro condizioni di povertà assoluta per almeno metà dell’intera popolazione.
.
~ ~ ~
.
Cristina Fernandez de Kirckner
Cristina Fernandez de Kirchner (sinistra populista), Presidente della Repubblica Argentina dal 2007 al 2017, ha condotto il Paese verso una nuova e catastrofica crisi economica, al punto che il suo successore Mauricio Macri si è dovuto rivolgere al FMI per chiedere 50 miliardi di dollari in prestito.
.
La sinistra di Governo della Signora de Kirchner era collusa con i grandi trust internazionali che operavano sul territorio argentino, come la Shell, e privilegiava interessi di parte a discapito della popolazione.
.
E’ stata quindi accusata di corruzione e di aver incassato tangenti di milioni di dollari in cambio della concessione di vari contratti pubblici.
.
Oggi le bollette del gas sono rincarate del 300 % e l’estrazione del gas sul territorio costa allo Stato argentino tre volte di più di quello che pagano gli Usa.
.
~ ~ ~
.
Lenin Moreno Garcés
L’Ecuador è un Paese a guida socialista, retto dal Presidente Lenín Boltaire Moreno Garcés, in cui NON vengono rispettati i diritti umani, in special modo quelli delle popolazioni native.
.
Spesso i leader delle comunità native e i difensori dei diritti umani delle organizzazioni non governative (NGO) vengono sottoposti a procedimenti giudiziari e a vessazioni, nel tentativo del Governo di restringere e confinare il loro diritto alla libertà di espressione e di associazione.
.
Il Governo ha rilasciato concessioni per l’estrazione del petrolio all’interno delle aree in cui vivono le popolazioni di etnia Kichwa di Sarayaku ed ha consentito di effettuare prospezioni geologiche nelle aree vitali del popolo Sapara, senza minimamente consultare e dialogare con i rappresentanti di tali gruppi etnici.
.
Il popolo Shuar combatte contro lo sviluppo di due siti per l’estrazione del rame all’interno del proprio territorio, mentre i suoi leader vengono arrestati (come Agustin Wachapà), o uccisi (come José Tendenza e Freddy Taish).
.
La società mineraria cinese Ecuacorrientes, forte del silenzio complice del Governo, ha cacciato le popolazioni locali dalle terre in cui vivevano, al fine di ampliare le proprie attività economiche, calpestando i diritti umani delle perone che vi abitavano.
.
Rafael Correa
Il precedente Presidente socialista dell'Ecuador Rafael Correa, in carica fino al 2017, ha permesso alla compagnia petrolifera “Odebrecht” di distruggere la riserva naturale Yasunì, nel Nord est del Paese.
.
Nel 2017 Beppe Grillo, leader del Movimento 5 stelle, inviò una lettera a Correa, pubblicata anche sul blog del comico genovese, in cui dichiarava che un eventuale Governo 5 stelle si sarebbe ispirato a lui, elogiando le sue politiche economiche e socialiste
.
La mancanza di democrazia di Correa si è palesata in alcuni decreti governativi che davano alle autorità il potere di sciogliere e dissolvere unilateralmente qualsiasi organizzazione, al fine di ridurre al silenzio chiunque sfidasse il Governo o proponesse alternative diverse da quelle imposte.
.
Grillo incontra Correa, suo idolo politico

.
~ ~ ~
.
Tabaré Vazquez
In Uruguay è presente il Partito comunista, guidato dal Segretario Generale Juan Castillo, sostenitore della Rivoluzione russa e aderente alla Terza Internazionale Leninista, ma il potere e il Governo sono gestiti dal Presidente Tabaré Vazquez, membro di Fronte Ampio, il partito politico di ispirazione socialista.
.
Nel Paese i diritti umani non vengono rispettati, al punto che i difensori che indagano su questi abusi ricevono minacce di morte.
.
Sono documentate le torture e le violazioni dei diritti umani all’interno delle carceri, sempre sovraffollate e carenti di servizi igienici.
.
Le persone affette da disabilità psico-sociali sono detenute contro la loro volontà in istituti psichiatrici.
.
~ ~ ~
.
Tutti i personaggi fin qui citati hanno militato, o sostenuto, oppure fiancheggiato, i movimenti paramilitari che con l’uso della violenza hanno tentato di imporre il comunismo in America Latina.
.
Eccone solo alcuni, indicativamente :
.
MOVIMENTI TERRORISTICI SUD AMERICANI
.
Colombia :
.
ELN (Esercito di Liberazione Nazionale) 
.
Nasce come emulo della rivoluzione cubana, con l’intento di creare “focolai di guerriglia” destinati a espandersi.
.
Il gruppo si addestrò militarmente a Cuba dal 1962 al 1963 iniziò a compiere imboscate e combattimenti in Colombia.
.
Da una scissione con gli elementi legati alla corrente maoista nacque il Partito comunista Colombiano marxista leninista.
.
Il suo braccio armato chiamato Esercito Popolare di Liberazione (EPL) si rende attivo nella zona nord occidentale del Paese.
.
FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia)
.
Organizzazione terroristica comunista della Colombia di ispirazione marxista-leninista fondata nel 1964.
.
~ ~ ~
.
Perù :
.
Movimento Rivoluzionario Tupac Amaru (MRTA) 
.
Gruppo peruviano rivoluzionario armato di matrice marxista-leninista fondato nel 1982.
.
Sendero luminoso
.
Sentiero Luminoso 
.
Organizzazione guerrigliera peruviana di ispirazione maoista fondata tra il 1969 e il 1970 da Abimael Gusman a seguito di una scissione dal partito comunista del Perù–bandiera Roja (PCP-BR)
.
~ ~ ~
.
Obiettivamente, chiunque osservi la visone di insieme dei misfatti, degli omicidi, degli attentati e del terrore che hanno insanguinato alcuni Paesi dell’America latina non può non essersi accorto che il denominatore comune che unisce il panorama degli episodi criminali è l’appartenenza di chi li compie ad un’unica ideologia : quella comunista.
.
Ancora una volta, quindi, il marxismo-leninismo si rende protagonista in negativo, come elemento scatenante della violenza e dell’odio, senza il quale il comunismo pare non possa esistere.
.
.
Dissenso
.

Post più popolari

Amici del blog