venerdì 7 gennaio 2022

LE COSTOLE DELLA SINISTRA

Oramai non c’è più differenza tra coloro che ideologicamente appartengono alle schiere dei seguaci di Togliatti e coloro che invece fino a qualche tempo fa ne prendevano le distanze dichiarandosi di tutt’altra consistenza morale e politica.

Il fatto è che i personaggi come il Ministro Renato Brunetta, insieme ai politicanti del partito di Silvio Berlusconi, così come Matteo Salvini e i leghisti che fino a ieri combattevano contro il cosiddetto pensiero unico, ora si sono fusi proprio con i partiti della sinistra, affratellati dalla medesima finalità di intenti, prostituiti ai dictat di orwelliana memoria emanati dal gotha del PD, Deus ex machina delle strategie dittatoriali vigenti.

Succede quindi che le privazioni delle libertà individuali che hanno colpito la popolazione italiana e tutte le misure restrittive e anticostituzionali emanate da Draghi fino a oggi, abbiano trovato il consenso unanime sia della Lega che di Forza Italia, oramai ridotte ad essere una costola del PD.

Tutti i partiti che appartengono alla compagine goernativa attuale hanno rinunciato alla Democrazia, offrendo a Mario Draghi una compiacente e complice collaborazione che gli permette di decidere in proprio, senza il dibattito parlamentare e usando strumenti dittatoriali, nel silenzio altrettanto complice di un Capo dello Stato squallido, subordinato e prono ai desideri delle sinistre che lui stesso ha condotto al potere impedendo al Popolo sovrano di poter votare.

Lo Stato italiano oggi è retto da una Associazione a delinquere, composta dai partiti che lo rappresentano, e capitanata da una sfilza di criminali che dovrebbero essere processati per alto tradimento.

I delinquenziali e macchiavellici meccanismi che questa congrega dittatoriale inventa ogni giorno ai danni della popolazione, come le vaccinazioni spacciate per tali ma che in realtà sono sieri sperimentali, oppure le mascherine, frutto di speculazioni milionarie (vedi Domenico Arcuri), i passaporti vaccinali che ricordano da vicino quelli usati da Adolf Hitler per emarginare gli ebrei, ma anche i pass imposti da Josif Stalin durante il periodo della N.E.P., costituiscono il biglietto da visita delle politiche repressive del Governo Draghi, degno successore di quello Conte che provocò migliaia di vittime innocenti.

Questi politicanti da strapazzo, guitti di una rappresentazione tragica che disumanizza l’uomo per ottenere in cambio un gregge di pecoroni da plasmare a proprio piacimento, hanno le mani sporche di sangue e consapevoli di ciò hanno emanato leggi per auto assolversi e proteggersi da qualsiasi accusa che potrebbe riguardare il loro operato.

Le sinistre ci hanno oramai confermato, attraverso decenni di scandali e di malaffare, di appropriazioni indebite e di corruzione, di concussione, di ignobili mercimoni e prostituzioni intellettuali, di disprezzo per la popolazione, e di molteplici altre nefandezze, che il loro scopo è unicamente quello di arricchirsi e di mantenersi aggrappate agli scranni del potere, attraverso cui imporre una dittatura sempre più devastante e pericolosa.

Il modello di riferimento è quello cinese, come dimostrano le innumerevoli iniziative dei politicanti italiani che coinvolgono lo Stato comunista di Xi Jinping in percorsi commerciali ritenuti sempre più ineludibili, come affermato dall’ex bibitaro, il Ministro Di Maio.

Poco importa se i diritti umani nel Paese dell’ex Celeste Impero vengono calpestati, poiché il modello cinese è proprio ciò che la sinistra vuole realizzare in Italia e le sinistre in Europa.

Michela Brambilla accompagna Silvio Berlusconi a Montecitorio

Per ottenere questo risultato il PD manovra in modo da azzerare qualsiasi identità che possa impedire la creazione di un unico gregge di pecoroni, attaccando l’identità nazionale, quella di genere, familiare, religiosa, culturale, etnica, e sociale imponendo stereotipi dissacranti e distruttivi.

Le cosiddette “destre” di Governo che interpretavano un ruolo di difesa di quei valori che costituiscono la base della nostra società, sviluppata attraverso secoli di lotte e di emancipazione, sono ora tacitate e zittite dai dictat di riferimento, che impongono loro di votare all’unanimità qualsiasi cosa gli venga detto di approvare.

L’asse Letta-Berlusconi, previa supervisione di Mario Draghi, ingloba gli squallidi elementi che compongono l’Associazione a delinquere composta da fetidi elementi come Renato Brunetta, piuttosto che Roberto Speranza, Mariastella Gelmini o Federico Fornaro, giusto per citarne alcuni, in una rappresentazione farsesca che evidenzia le sudditanze e le caratteristiche criminali di ognuno.

La perfidia di questi personaggi si è spinta fino al punto di ideare balzelli di tipo medioevale per colpire economicamente quelle persone che, pur essendo Cittadini sani e che pagano le tasse, hanno avuto l’ardire di dissentire dai dicat del regime di Mario Draghi.

Dietro a tutto ciò, ci sono anche gli immensi guadagni delle Case farmaceutiche, che sono passate da introiti di qualche centinaio di milioni di euro a quelli di decine di miliardi, e viene quindi da chiedersi, di fronte ad un affare di proporzioni epocali, mai verificatosi prima nella Storia del pianeta, se non ci sia una correlazione criminale che lega i produttori di un vaccino che tale non è, con i più accesi sostenitori della vaccinazione di massa, o pseudo tale, interrogandosi sul fatto che dietro a tutto ci siano enormi interessi in gioco.

Mentre la Cina comunista perseguita i dissidenti ad Hong Kong e deporta le popolazioni di etnia Uiguri, oltre che smembrare sistematicamente la società tibetana, imprigionando chiunque si opponga alla dittatura di Xi Jinping, tutto il Partito di Silvio Berlusconi assiste silenzioso ed inerte al dramma di centinaia di migliaia di esseri umani che soccombono al comunismo.

Renato Brunetta è diventato un elemento chiave della dittatura del pensiero unico, palesando la sua simbiosi con gli eredi di Togliatti in un costante quanto disgustoso afflato, così come Mara Carfagna o Mariastella Gelmini, che rafforzano i consensi unanimi ogni qualvolta si vota per soggiogare la libertà del Popolo italiano.

Agli italiani non è più consentito esprimere una propria opinione, così come decidere se sottoporsi oppure no ai piani di vaccinazione ideati dalla congrega politica che definire illiberale costituisce un eufemismo.

Il nuovo corso politico, dittatoriale e spregiudicato, si avvale della compiacenza di Silvio Berlusconi e di Matteo Salvini, i quali si sono prostituiti al pensiero unico, divenendone complici.

L’elettorato ha già capito la situazione e sicuramente alle prossime elezioni ingrosserà le file di coloro che che non si recano a votare, punendo lo sciacallaggio dei politicanti di Lega e di Forza Italia.

L’unico baluardo che ancora emana flebili segnali di contrarietà alla dittatura rimane quello rappresentato da Giorgia Meloni, ma fino ad oggi non è stato abbastanza convincente, soprattutto per il fatto che Fratelli d’Italia è un alleato politico sia di Lega che di Forza Italia, e cioè di quegli stessi Partiti che sono complici della dittatura stessa.

Tenere i piedi in due scarpe, anzi in tre, non è certo ciò che avrebbe suggerito di fare Giorgio Almirante, a cui Giorgia sembra essere molto legata.

Occorre che Fratelli d’Italia smetta di interpretare un ruolo estremamente ambiguo, e che invece prenda una netta e decisa posizione contro questo Governo, rompendo l’alleanza che la unisce a Lega e Forza Italia.

Oramai è assodato che la sinistra si è arricchita di due nuove componenti politiche, rappresentate da Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, e ciò è comprovato dal fatto che tutte le votazioni parlamentari del Governo Draghi, a cui questi appartengono e che sostengono, si svolgono all’unanimità.

Le costole della sinistra !

Questo è il termine che accomuna Lega e Forza Italia…

L’elettorato, quello pensante e non assuefatto ai dictat del regime, saprà esattamente per chi non votare … è questione di tempo …

Nel frattempo il cosiddetto gregge di pecoroni, e cioè coloro che per intenderci si sono lasciati inoculare un siero/liquame sperimentale di cui non si conoscono gli effetti, e lo hanno fatto iniettare anche ai loro bambini, proseguono nel percorso di asservimento al pensiero unico.

Un percorso demenziale che si è sviluppato secondo precise tappe:

1) Ricorso alla Prima cosiddetta vaccinazione, la quale per bocca delle virostar televisive e del Ministro Speranza ci avrebbe fatti uscire dalla pandemia, proteggendoci dai contagi.

Questa bugia dalle gambe corte si è palesata nel momento stesso in cui si sono verificati contagi tra i vaccinati (che definirei inoculati...).

2) Le virostar televisive, autentici esemplari di criminali seriali, istigati e protetti dai politicanti di regime, hanno proclamato che occorreva uno sforzo supplementare nella lotta al Covid, consistente nel lasciarsi inoculare una seconda dose.

Va detto che questa dose non è mai stata una versione migliorata e rinforzata del siero in oggetto, studiata allo scopo di sconfiggere il virus, poichè consiste semplicemente nello stesso e identico siero precedente, aggiunto in vena a quello già inoculato.

3) La totale inutilità del cosiddetto vaccino (che tale non è), si è rivelata in tutta la sua inefficacia quando i contagi dei vaccinati hanno superato quelli dei cosiddetti no vax, ma la macchina del fango azionata dal regime di Draghi ha nascosto alla popolazione la realtà dei fatti, accusando dell'aumento dei contagi tutti coloro che nel frattempo, per poter lavorare, erano stati costretti a fare un tampone di verifica ogni 48 ore.

I tamponi negativi di queste persone hanno dimostrato che mentre loro stesse erano sane e non contagiose, per contro i vaccinati trasmettevano il virus, nonostante le due dosi inoculate.

Così il Governo demenziale e criminale di cui Roberto Speranza è il degno rappresentante ha deciso di imporre la terza dose di vaccino, sempre identica alle due precedenti, proponendola come panacea di tutti i mali e come rimedio definitivo, ma la cosa più triste è che il gregge di pecoroni ha ubbidito passivamente, senza porsi alcuna domanda...

La macchina del fango azionata dagli eredi di Palmiro Togliatti, con l'aggiunta dei berlusconiani e con la new entry di Matteo Salvini, i quali votano qualsiasi cosa gli venga detto di votare, si è espressa con una caccia alle streghe senza precedenti, nel totale disprezzo della Costituzione Italiana e dei diritti umani.

Il Gotha governativo si è infatti accanito contro coloro che ha definito "No vax", anche se in realtà costoro sono semplicemente contrari ad inocularsi un siero sperimentale che nulla ha a che vedere con il termine "vaccino", costringendoli entro i limiti di restrizioni dal sapore staliniano, privandoli della libertà di movimento e marchiandoli come untori.

Non contenti, gli appartenenti all'Associazione a delinquere governativa, pur di non ammettere il loro fallimento e l'inutilità di un vaccino (sic!) che è servito solo ad arricchire smisuratamente Big Pharma, inaspriscono di giorno in giorno il trattamento riservato a chi non si piega alla loro dittatura.



Intanto all'orizzonte si profilano zone gialle e rosse, chiusure, lock down e didattica a distanza, esattamente come nel periodo in cui il Governo propagandava il siero come un perfetto Marketing Manager delle Case Farmaceutiche...

4) Una quarta dose sarà senza dubbio l'ulteriore "balzo in avanti" nella gestione pandemica, così come fece Mao Tse Tung nel percorso di distruzione del suo stesso popolo.

Mi sorge spontanea una domanda :

- Cosa diranno i triplici inoculati quando, nonostante la loro servile prostituzione intellettuale, saranno costretti a fare continui tamponi per poter andare al Ristorante, allo Stadio, o in ferie ? Cosa diranno quando dopo la terza dose dovranno ricorrere alla quarta, in nome di Speranza, Draghi, e Berlusconi ? E poi ci sarà la quinta, o la sesta ? Chissà...-

Forse il gregge è già abbastanza ammaestrato, e la compagine criminale che guida il Governo non subirà contraccolpi significativi, ma non ci conterei al cento per cento...

Una cosa è certa, e cioè che "errare humanum est, perseverare autem diabolicum"... e ciò descrive esattamente il modus operandi della cricca di politicanti che hanno preso in ostaggio la Democrazia.


Dissenso 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Amici del blog