1945 : CRIMINI COMUNISTI NELLA "BASSA" BOLOGNESE - ZONA CENTRALE DEL TRIANGOLO DELL'ODIO

.
MAPPA della ZONA CENTRALE,
.
compresa nel triangolo virtuale dell’odio comunista che va da Pieve di Cento, a Galliera, a San Sisto.
.
Nelle pagine seguenti è presente il martirologio delle vittime di queste zone.
.
Seguono poi gli articoli su quegli episodi e quelle persone che la disinformazione comunista NON è riuscita a nascondere, e che testimoniano la crudeltà e la ferocia che le bande partigiane “rosse” hanno espresso su vittime innocenti, spesso a guerra finita.
.
.
.
.
MARTIROLOGIO
.
.
..
.
.
.

.
.
~ ~ ~
.
.
BARICELLA - La tragica storia di Wilma Vecchietti
.
Wilma Vecchietti era impiegata comunale a Baricella, nel periodo in cui il Generale tedesco von Senger vi insediò il Comando per due mesi, tra il 1944 e il 1945.
.
Tra la ragazza ed un ufficiale tedesco nacque una storia d’amore, e i due si fidanzarono.
.
Questa fu la sola colpa di Wilma.
.
Fu rapita a casa sua dai partigiani, insieme a sua sorella Elia, e di loro non si seppe più nulla.
.
http://www.italian-samizdat.com/2014/07/baricella-la-tragica-storia-di-wilma.html
.
.

~ ~ ~

BARICELLA - La famiglia Corradi
.

La famiglia Corradi fu la prima ad essere uccisa in modo cruento a Baricella nel 1944, ad opera dei G.a.p. (Gruppi di azione partigiana).
.
.
.
~ ~ ~
.
L'ECCIDIO DI BARICELLA
.
.
Nel 1945 furono trovati i cadaveri di 4 persone, che in precedenza erano state prelevate da un gruppetto di partigiani armati.
.
I cadaveri, che erano stati abbandonati in aperta campagna, erano stati depredati e fatti oggetto di colpi di arma da fuoco.
.
.
http://www.italian-samizdat.com/2014/07/leccidio-di-baricella.html
.
.
~ ~ ~
.
BARICELLA - Pranzini Giovanni
.
.
Giovanni Pranzini era un commerciante ortofrutticolo e fu ucciso il 5 aprile del 1945.
.
Fu oggetto del furore comunista, cieco e irrazionale, che unendo istinto bestiale e odio criminale pose fine alla sua vita, per mezzo di due revolverate e poi con bastonate sul capo.
.

~ ~ ~
.
.
MINERBIO - L'uccisione del Conte Gualtiero Isolani Lupari
.
.
Una delle più importanti famiglie di Minerbio, gli Isolani, imparentatasi poi con i Cavazza, ha avuto un importante lutto nel 1945, a causa dei partigiani.
.
Sia il Conte di Minerbio che la sorella Carolina furono trucidati nella loro casa di Via Santo Stefano, 16 la sera del 24 febbraio 1945.
.
I partigiani uccisero anche le persone presenti e cioè il fattore Andrea Montebugnoli (detto Nino) e la maestra Ines Benfenati Antonelli, di Budrio.
.
.
http://www.italian-samizdat.com/2014/07/minerbio-1945-luccisione-del-conte.html
.
.
~ ~ ~
.
.
SANTA MARIA INDUNO (Bentivoglio) - Don Corrado Bartolini
.
.
Don Corrado era l’arciprete della Parrocchia di Santa Maria In Duno, frazione di Bentivoglio.
.
Fu rapito dai partigiani, poco dopo le 20, e portato via su un camioncino, con le mani legate dietro la schiena.
.
Le voci popolari danno diverse versioni sulla sua fine, ma tutte concordano nell’affermare che, dopo il giudizio sommario, fu torturato, strangolato, e gettato in una fossa.
.
Successivamente l’arciprete fu legato ad un camioncino e trascinato per circa un chilometro, per essere poi impiccato ad un albero.
.
.
.
.
~ ~ ~
.
.





Post più popolari

Amici del blog