venerdì 1 novembre 2019

30° anniversario della caduta del Muro di Berlino

Sottotitolo :
il comunismo metamorfizzato erige altri muri ... 
.
In occasione del 30° anniversario della caduta del muro di Berlino, è bene rispolverare alcune nozioni storiche riguardanti l’universo di orrore che il comunismo ha prodotto strangolando nella sua morsa di totalitarismo il popolo tedesco dal 1961 al 1989.
.
Il nome di Erich Honecker insieme a quello di Walter Ulbricht, ad esempio, appartiene proprio alla lista di coloro che furono fra i maggiori interpreti e protagonisti del sequestro di un intero popolo, quello che risiedeva nella Germania orientale, e del suo asservimento forzato a causa della costruzione del Muro di Berlino.
.

.
La figura di Honecker dovrebbe essere maggiormente nota nel nostro civile Occidente, e il suo operato dovrebbe essere portato a conoscenza di tutti, iniziando con l’essere divulgato nei libri di testo delle scuole elementari, così come le sinistre sono riuscite a fare nei riguardi della cosiddetta “liberazione”.
.
Anzi, per chiarezza espositiva, devo dire che a tale riguardo le sinistre hanno platealmente mistificato l’essenza stessa della cosiddetta “liberazione” omettendo di pubblicizzare il fenomeno criminale prodotto proprio dalle bande assassine dei partigiani comunisti, istigati e guidati da Luigi Longo e da Palmiro Togliatti, così come hanno “sorvolato” sul fatto che decine e decine di città italiane siano state rase al suolo dai bombardieri anglo americani, nostri “liberatori”, che sganciavano tonnellate di bombe sulle popolazioni civili, oppure in ultima analisi, è stomachevole che l’apparato disinformatore delle sinistre taccia ancora oggi sulle migliaia di stupri compiuti dalle truppe marocchine al comando del generale Alphonse Juin sulle popolazioni italiane, infierendo con atti di libidine, di sangue, e con mutilazioni su donne, bambini, anziani e preti.
.

.
D’altra parte l’intento dei comunisti nostrani è sempre stato quello di diventare un “satellite” di Mosca,  e di trasformare l’Italia in un paese bolscevico comandato da quegli stessi marxisti che hanno compiuto l’immane prepotenza di erigere un muro a Berlino, con il quale, oltre a ribadire con tale sopruso il loro delirio di onnipotenza, i seguaci di Marx hanno separato le famiglie, allontanando le madri e i padri dai figli e dai nipoti, impedendo la normale e civile convivenza, vietando di oltrepassare il Muro che Honecker aveva fatto erigere.
.
L’intera DDR (Repubblica Democratica Tedesca) che palesava nella sua stessa definizione un evidente ossimoro riguardo al fatto che si fosse auto-nominata “democratica”, fu tenuta in pugno prima da Ulbricht dal 1960 al 1971, poi da Honecker che gli successe dal 1971 fino al 1989.
. 
La domenica del 13 agosto 1961 fu eretto il famigerato Muro di Berlino, che divideva Berlino Est da Berlino Ovest, isolando di fatto i cittadini residenti e imprigionandoli nelle due rispettive zone della città, controllate una dai comunisti sovietici e l’altra dalle democrazie occidentali.
.


.
L’intera Germania inoltre era divisa in due territori, (Germania dell’Est o DDR o RDT, e Germania Ovest o RFT o BRD) delimitati da un confine che andava dal Mar baltico alla Cecoslovacchia.
.
Berlino ovest quindi divenne una semplice “enclave” in territorio comunista, accerchiata da ogni lato e divisa da Berlino est dal famigerato Muro.
.
Ecco i link ad articoli sull’argomento che feci in occasione del XXV° anniversario della caduta del muro.
.
.
.
Honecker era responsabile della repressione delle opposizioni, le quali venivano annichilite attraverso gli interventi della Stasi, la temibile Polizia segreta comandata da Erich Mielke dal 1957 al 1989 e voluta dal criminale comunista Ivan Serov, fervente stalinista.
.
.
Honecker, che dopo la caduta del Muro fu sottoposto ad un processo come imputato per crimini contro l’umanità, era anche responsabile delle uccisioni di coloro che tentavano di scappare dal regime comunista della Germania dell’Est e che venivano falciati dalle mitragliatrici nel loro tentativo di raggiungere la libertà oltrepassando il Muro che li separava da Berlino Ovest.
.
Il criminale comunista Mielke
Questo criminale comunista fu quindi incarcerato, dopo la caduta del muro, insieme ai suoi complici, come Erich Mielke, Willi Stoph, Heinz Kessler, Fritz Streletz, e accusato di omicidio con la motivazione di aver organizzato le fortificazioni lungo tutto il confine della DDR e di averle appositamente attrezzate creando una linea di fuoco per uccidere spietatamente coloro che cercavano la libertà.
.
L’accusa lo ritenne anche responsabile della costruzione del Muro di Berlino e di aver ordinato di sparare contro le persone colpevoli di voler abbandonare i territori comunisti.
.
Nel 1993 il procedimento penale contro Honecker però dovette concludersi anzitempo, poiché l’imputato nel frattempo aveva sviluppato un cancro al fegato in conseguenza del quale non sarebbe sopravvissuto fino alla sentenza.
.
Bacio fra Honecker e Breznev
Venne scarcerato, nonostante le proteste delle vittime del regime comunista della RDT, e subito il criminale ex Presidente della Germania orientale volò in Cile in esilio, dove morì un anno più tardi, nel 1994.
.
.L’immagine di Honecker che bacia sulla bocca il segretario del PCUS Leonid Breznev nel 1979, che divenne una vera e propria icona della cosiddetta “guerra fredda”, fu dipinta sul muro di Berlino in un murale satirico (ora riprodotta e conservata all’East Side Gallery) con il titolo “Mein Gott, hilf mir, diese todliche Liebe zu uberleben” (Mio Dio, aiutami a sopravvivere a questo amore mortale) come opera dell’artista Dmitri Vrubel.
.
.
L'opera di Dmitri Vrubel
E’ necessario che le coscienze occidentali prendano atto della infinita arroganza con cui il comunismo si è impadronito delle vite di milioni di persone, e che la memoria delle nefandezze con cui il marxismo ha imposto i suoi dictat sia sempre aggiornata, facendo conoscere quei criminali che per troppo tempo sono stati protetti e nascosti dagli pseudo intellettuali delle sinistre.
.
Questa mistificazione attuata dall’apparato disinformatore che si rifà a Togliatti e ai suoi metodi staliniani, continua ancora oggi, per bocca di personaggi come Laura Boldrini, Emanuele Fiano, o altri professionisti dell’inganno appartenenti ai partiti della sinistra.
.
Costoro non presenziano MAI a cerimonie commemorative delle vittime del comunismo, come nel caso appunto del Muro di Berlino, o delle Foibe, o dei bombardamenti anglo-americani, ma persistono nel voler cantare anacronisticamente le canzonette dei partigiani comunisti come “bella ciao”, ribadendo così il loro ruolo di appartenenza ad un universo politico che ha fatto dell’odio e del sangue le sue prerogative fondamentali.
.
Oggi, anche se la Germania è finalmente libera dal muro comunista e l’Europa si è data una parvenza democratica, siamo però assediati da organizzazioni che erigono muri quotidianamente, invisibili ma presenti, immateriali ma efficaci, impositivi e assoluti, nati grazie all’unione contro natura fra capitalismo bancario e sinistra post comunista.
.
In nome del potere, che in ultima analisi prelude al predominio economico, si è sviluppata una perversa metodologia politica che tende al controllo totale sulle masse nazionali, allo scopo di creare un enorme gregge di pecoroni facilmente manipolabili, da poter gestire a proprio piacimento.
.
I muri che sono stati eretti prendono nomi diversi, come ad esempio “sovranista”, con cui si intende criminalizzare chiunque, in opposizione al piano di spersonalizzazione attuato dalle sinistre, si pone come baluardo a difesa dei valori nazionali e delle prerogative culturali, intellettuali, religiose e razziali che costituiscono le basi della nostra civiltà.
.
Chi non si allinea ai dictat che quotidianamente vengono imposti dagli pseudo intellettualoidi delle sinistre, va a sbattere contro il muro eretto dai nuovi comunisti, eredi del retaggio totalitarista che dai tempi di Stalin e di Togliatti fino ad oggi non è mai scomparso.
.

.
Seguendo il copione scritto da professionisti dell’inganno si spingono le popolazioni Nazionali europee ad accettare metodologie criminali di sradicamento delle tradizioni, delle stesse identità, e del patrimonio culturale che ogni etnia europea ha accumulato nel corso di centinaia di anni di Storia, sacrificando tutto sull’altare del globalismo, nuovo idolo imposto dai marxisti-capitalisti.
.
Ecco perché è tanto importante per le sinistre continuare l’opera criminale secondo la quale si incentivano gli esodi epocali di masse africane che destabilizzano l’intero continente europeo.
.
Costoro rappresentano il primo anello della lunga catena che andrà a costituire il nuovo popolo del “pensiero unico” orwelliano, caratterizzato dal fatto di non avere tradizioni e memoria, e di essere privo di capacità particolari, se non quelle di ubbidire passivamente e di ottemperare alle necessità di un mostro vorace quale è il comunismo unito al capitalismo delle banche.
.
Il Muro di Berlino non esiste più, ma esiste un nuovo Muro, molto pericoloso, poichè si frappone fra il potere di ciò che potremmo definire comunismo bancario e la libertà dei cittadini.
.
Le prove generali sono sotto gli occhi di tutti, anche in Italia :
.
1) Gli sbarchi quotidiani di clandestini africani, resi possibili dall’incessante opera criminale delle ONG, colluse con la sinistra e simbiotiche con il malaffare.
.
2) Gli scandali bancari, come quello della Montepaschi Siena, in cui il CDA criminale aziendale era stato imposto dalla Direzione del Partito Democratico, oppure come quello di Banca Etruria, in cui a rimetterci sono stati solo i cittadini truffati.
.
3) Bibbiano, che rappresenta solo la punta di un enorme iceberg di nefandezze, denominato enfaticamente “sistema Emilia” che il PD reclamizzava e sosteneva con arroganza.
.

.
4) Migliaia di arresti e di indagati eccellenti appartenenti all’universo delle sinistre, che senza scrupoli abusavano del loro ruolo politico per arraffare e arricchirsi alle spalle della popolazione, ignorando i problemi delle comunità.
.
5) Il disinteresse e il disprezzo che le sinistre manifestano quotidianamente, impedendo a tutto un popolo di recarsi alle urne, calpestandone così i diritti e la democrazia, in stile prettamente staliniano.
.
Un muro comunista è dunque scomparso, ma è stato prontamente sostituito con qualcosa di veramente terribile, che come il precedente si arroga il diritto di decidere e di sentenziare chi sia, oppure no, degno di aprire bocca, di respirare, di esporre le proprie idee, di confrontarsi civilmente.
.
Chiunque non ottemperi all’ortodossia imposta dai cosiddetti “globalisti” è demonizzato e colpevolizzato, e reso oggetto di campagne denigratorie grazie alla macchina del fango che le sinistre usano da sempre come modus operandi.
.
Riporto come esempio alcune delle nefandezze tipiche delle sinistre :

1) Il rifiuto di considerare i genitori come tali, riducendone le prerogative intrinseche, come quelle di mamma e papà, e sostituendone la denominazione con un più omogeneo appiattimento di genere, come genitore uno e genitore due.
.
In questo modo si permette alle coppie omosessuali di sprofondare in un abisso di perversione contro natura, dando loro la possibilità di adottare figli che non avranno mai un papà o una mamma, ma interpreteranno, loro malgrado, il ruolo di pionieri di una nuova ed egoistica concezione della famiglia.
.
Chi si oppone a tutto ciò diventa "omofobo", e naturalmente fascista, un termine largamente usato per incidere maggiormente  sulla demonizzazione dell’avversario politico.
.
2) Sei razzista e sovranista se ti opponi all’immigrazione incontrollata, oppure se sei contrario alla delinquenza dilagante che i clandestini producono nella nostra società.
.
L'odio comunista dei "centri sociali" : ovvero delinquenti della falce e martello
.
Gli esempi non mancano e quindi ribadisco il fatto che sì, celebriamo la caduta del Muro di Berlino e le tante vittime del comunismo, ma senza dimenticare che la lotta contro il totalitarismo non è conclusa, poiché esso non è scomparso ma si è solamente metamorfizzato.
.
I suoi sostenitori hanno visi noti e programmi politici ben definiti, e siedono in Parlamento governando un Paese, l’Italia, che non li ha votati e che non li vuole.
.
Come delle prostitute hanno mercificato la loro stessa essenza, allo scopo di sedersi sugli scranni parlamentari, sulle poltrone che sembrano essere la loro unica ragione di vita …
.
Di ciò dobbiamo ringraziare il Presidente Mattarella, complice di tutto ciò, avendo permesso la realizzazione di un Governo fantoccio, svilendo il suo ruolo a mero burattino delle sinistre.
.
.
Dissenso
.

Post più popolari

Amici del blog