domenica 6 dicembre 2009

SINONIMI : Palestina...odio...morte...kamikaze...

http://www.vimeo.com/8005333


(clicca sul Link sopra)
.
Da ogni parte del mondo si levano grida d'allarme per la "catastrofe umanitaria" in atto a Gaza.
.
Da ogni parte del mondo si muovono organizzazioni ufficiali e volontari privati per portare soccorso e solidarietà a un popolo stremato e ridotto alla fame da un feroce embargo.
.
Ma stanno davvero così le cose ?
.
Questo video fotografa esattamente quella che è la situazione palestinese, e induce a riflessioni su come certa parte politica insieme ad una informazione falsata possano manipolare l’opinione pubblica.
.
E’ ora di finirla di inneggiare al popolo Palestinese, identificandolo come vittima predestinata della furia israeliana.
.
I fatti, la realtà, la storia, e la serie inenarrabile e infinita di crimini commessi dalle organizzazioni terroristiche palestinesi sono a confermare quotidianamente la loro volontà di rifiutare la pace.
.
La responsabilità dell’odio è da addebitare a tutti quei fanatici che si fanno scudo con i bambini, in Palestina, iniziando fin dalla più tenera età ad indottrinarli e a trasformarli, plasmandoli, in futuri kamikaze.
.
Armi e non cibo, guerra e non pace e prosperità, odio e non benessere e amore, sembrano le antitesi preferite di una politica che raggiunge parossismi di furore cieco, distruttivo nella sua intensità, colpevole nella sua consapevolezza.
.
Costoro vanno finalmente additati come nemici dell’umanità, e non coccolati come beniamini simbolo di una lotta di Liberazione.
.
Siamo in presenza di tutt’altro.
.
Siamo davanti all’evidenza di una banda di criminali, travestiti da guerriglieri, che schermandosi con gli scudi umani dei loro fratelli seminano morte a casaccio sui civili israeliani, vigliaccamente, a tradimento.

.
Gli imam delle loro moschee inneggiano ad Hallah per propiziare le loro azioni delittuose.
.
Vergogna !

.
La loro presenza impregna di sangue il mondo dell’islam, identificandolo sempre di piu’ con stereotipi che poco avrebbero a che vedere con il Corano.
.
Kamikaze, morte, sangue, odio, guerra, Palestina, Iran, Bin Laden, sono tutti anelli di una catena di dolore a cui loro, invece , inneggiano.
.
Non si può negare, si è visto tante volte nei filmati televisivi…
.
Possono manipolare la realtà solo quei politici vigliacchi, con una gran faccia tosta che, per partito preso, rifiutano di accettare quello che ormai sta diventando, per fortuna, un assioma.
.
Ora l’identificazione del nemico da combattere è certa, precisa, e il nostro dovere è proprio quello di interpretare un ruolo di fattiva vigilanza e di contrasto, in modo civile, coerente con la nostra pretesa di esistenza democratica..
.
Per questo, io personalmente, ringrazio tutti coloro che, invece, sono costretti all’uso delle armi per un efficace lotta alla violenza che costoro cercano di diffondere a livello planetario.
.
Ringrazio Israele, in primo luogo, per il suo ruolo in prima linea, e per i tanti martiri sacrificati in una lotta che coinvolge tutti noi, addolorato per le famiglie che hanno provato la disperazione di perdere i loro cari, uccisi da kamikaze, o da missili palestinesi.
.
Ringrazio Barbara, che con il post su : http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it ha contribuito, come sempre , a diffondere una verità diversa da quella che in Italia ci si ostina a nascondere.
.
Ringrazio tutti coloro che, come me, credono negli ideali di verità e giustizia che dovrebbero essere alla base di una coesistenza pacifica tra i popoli, tra i nostri figli e i nostri nipoti.
.
I Palestinesi sono oramai avvelenati da un odio che li ha intossicati, a cui non c’è rimedio, radicato com’è nella loro intima essenza.
.
Spetta a noi controllare che non producano danni oltre il consentito, per mantenere il loro odio entro i loro stessi confini, nel loro disegno di annichilimento e di inevitabile, futura, autodistruzione.
.
Dissenso
.
..

17 commenti:

  1. Sei un coglione esattamente come chi inneggia alla guerra santo o idolatra il comportamento dei palestinesi. Studia! La storia, il terrorismo sionista. Leggiti qualcosa d'intelligente perché o non sai le cose o sei coinvolto in prima persona.

    Suggerisco qualche lettura do Grossman, tipo "La guerra che non si può vincere".

    Luca

    RispondiElimina
  2. I palestinesi sono massacrati e deportati da sessant'anni e sono terroristi perchè, disperati, sparano razzi kassam (poco più che raudi). Israele da sessant'anni viola le convenzioni internazionali e non rispetta le risoluzioni ONU usando le armi più sofisticate (e proibite) commettendo un vero e proprio genocidio... ed è uno stato democratico che si difende.
    Io suggerisco Noam Chomsky. Oltre ad essere una voce tra le più autorevoli al riguardo è anche ebreo.

    RispondiElimina
  3. Ciao!
    Sto passando da tutti i miei lettori per avvisare di un cambio link...
    Se vuoi continuare a seguirmi, mi trovi su www.l-ultimadea.blogspot.com

    A presto!

    RispondiElimina
  4. Caro Luca, da come ti presenti risulta evidente che qui c'è un unico coglione, e quello sei tu.
    Detto questo, chiarito in modo inequivocabile, non hai argomenti...ti ripari dietro agli oltraggi e alle offese, tipico proprio di chi usa la violenza come metodo di espressione...saresti un ottimo palestinese...
    Dissenso

    RispondiElimina
  5. Caro MG, forse ti è sfuggito il piccolo particolare che oltre ai "raudi" di cui parli, abbiamo assistito parecchie volte ad attentati sanguinosi, diretti non verso obiettivi militari, ma tra la folla, per mezzo dei kamikaze, sugli autobus gremiti di bambini innocenti...
    E' storia...documentati, invece di bere avidamente al bicchiere colmo di veleno di certa sinistra...
    Tu sei uno di quelli che, con la tua ottusità, alimenta l'odio tra le parti, schierandoti e facendoti scudo con una bandiera multicolore inneggiante alla pace, ma che in relatà è sinonimo di ambigua partecipazione a solidarietà di parte.
    Riesci perfino a giustificare i morti che produce questa escalation...
    Secondo te gli ebrei che hanno subito gli stessi lutti non sono disperati come i palestinesi...?...guarda al di là del tuo naso, non farti condizionare dalle bugie della sinistra...

    RispondiElimina
  6. Amico di barbara7 dicembre 2009 18:53

    Ancora la favola dei petardi (Comunque rauti e non raudi). Consiglio un bel soggiorno a Sderot o nei paraggi, poi ne parliamo. Neanche di fronte all'evidenza certi personaggi si fanno venire un piccolo dubbio. Questo significa essere dei veri kompagni!!! Aprite gli occhi e provate a pensare autonomamente, non è difficile.

    RispondiElimina
  7. Eh, loro sì che conoscono la storia, soprattutto le risoluzioni Onu le conoscono bene, vero? Ma andate a nascondervi, va'!

    RispondiElimina
  8. E anche qui, come da Barbara, nessuno dei critici porta, nel merito, smentite alla "fame" di Gaza.

    RispondiElimina
  9. Ci sarebbe molto da parlare su come questa gente è arrivata al punto di farsi esplodere, su chi ha creato il fondamentalismo, chi lo ha alimentato e a chi ha fatto sempre comodo. Io mi documenterò certo, ma mi piacerebbe che lo facessi anche tu Dissenso sulla storia del medio oriente dell'ultimo secolo dalla dominazione britannica. Io non giustifico i morti, ma mi sforzo di comprendere al contrario di voi.
    Dissenso "tu sei uno di quelli..." tienitelo per te... io non ho insultato ne dato dell'ottuso a nessuno, tu chi cazzo sei?
    ..."rauti e non raudi"???

    RispondiElimina
  10. Le risoluzioni ONU le conosco come chiunque abbia interesse a conoscerle... non occorre essere scienziati.

    RispondiElimina
  11. Caro MG, non mi sembra che tu sia molto ferrato in Storia.
    Le risoluzioni ONU che dici di conoscere, sono alla base della nascita dello Stato di Israele, e rappresentano lo stereotipo di come la società civile può trovare accordi internazionali senza spargimenti di sangue.
    Ai Palestinesi sembra che ciò non vada bene, e neanche a te, caro MG.
    Inoltre, come previsto, le critiche di gente come te si rifanno sempre al contesto non specifico del post in questione, tralasciandone l'essenza.
    Allora, caro MG, quando ti sei documentato, spiegami anche se c'è la fame a Gaza, se c'è desiderio di generi alimentari, o se invece una grandissima richiesta di armi, di bombe e di strumenti di morte.
    Caro MG...
    Dissenso

    RispondiElimina
  12. Dal sito ufficiale delle Nazioni Unite (il link è in fondo alla pagina):

    http://www.indicius.it/onu_israele.htm

    Saluti.

    RispondiElimina
  13. Caro MG, il sito di cui parli non è quello delle Nazioni Unite, ma quello di Iusreporter.it, che titola all'inizio della pagina, con testo scorrevole, la dicitura : Stato canaglia (riferito ad Israele).
    Segue una lista di risoluzioni desunte da Paul Findley.
    Le tue fonti, a senso unico, quindi, si identificano da sole, e non meritano risposta.
    Rispondi tu, invece, ad una domanda.
    Hai mai visto kamikaze israeliani farsi esplodere sopra autobus gremiti di bambini, in qualsiasi località del mondo ?
    Io no ! Ma ho visto, invece, parecchie volte, i tuoi amici palestinesi.
    Chi sono le canaglie...?
    Dissenso

    RispondiElimina
  14. Ho specificato che il link si trova in fondo alla pagina (fonte n.2):

    http://www.un.org/documents/scres.htm

    è l'archivio del sito ufficiale delle Nazioni Unite dove troverai tutte le risoluzioni della pagina che ho linkato ma in inglese, sono catalogate anno per anno dal '46 ad oggi. Puoi verificare.

    RispondiElimina
  15. Sto preparando un elenco, comprendente le migliaia di attentati comessi dai Palestinesi dal 1954 ad oggi, contro civili inermi, che posterò appena riesco, e per i quali, anche se non per tutti, sono state fatte risoluzioni di condanna Onu.
    E' incredibile, ma i palestinesi hanno fatto talmente tanti atti di terrorismo, come vedrai, che spesso non ci sono risoluzioni, perchè ne avrebbero dovute fare una al giorno per anni.
    Inoltre, posterò un articolo che spiega il perchè il conflitto è visto spesso come lo vedi tu, unilateralmente, schierato...senza minimamente prendere in considerazione tutti gli aspetti della questione.
    Non c'è peggior cieco di chi non vuole vedere.
    Dissenso

    RispondiElimina
  16. Non c'è peggior cieco di chi non vuole vedere.

    ...Proprio così.

    RispondiElimina
  17. Che orrore! Ma questa è propaganda nazi-sionista! E' inneggiare al genocidio! Vergogna!

    RispondiElimina

Post più popolari

Amici del blog