sabato 27 gennaio 2018

Commemorazione dei Martiri delle FOIBE 2018


Durante questi ultimi anni il Governo italiano, retto dalle sinistre e mai votato dagli Italiani, si è prodigato a proclamare e ad esibire sentimenti di ripugnanza verso il fascismo, approfittando di ogni occasione per manifestare un apprezzamento incondizionato verso i partigiani, compresi quelli comunisti e assassini che insanguinarono l’Italia a guerra finita.
.

.
Evidentemente il retaggio culturale, o pseudo tale, che collega i nuovi pasionari post comunisti alla filosofia marxista di Togliattiana memoria è tutt’altro che sopito, ma anzi viene rinfocolato al suono delle note di “bella ciao”.
.
Laura Boldrini è l’esempio principe di un fanatismo anacronistico e partigiano, nel vero termine della parola, e lo prova il fatto che durante tutto il suo mandato (mai richiesto dai Cittadini) ha volutamente ignorato le vittime civili uccise proprio da quei partigiani che ha palesemente dimostrato di adorare svisceratamente.
.
Mai una parola, un segno di rispetto, una commemorazione, né a livello istituzionale (come dovrebbe) e nemmeno su piano umano e cristiano.
.
Ma già, dimenticavo, loro non sono “clandestini” e quindi appaiono indegni agli occhi di una Ministra islamizzata e totalmente indegna di ricoprire quel ruolo.
.
Nemmeno il ricordo delle donne, spesso violentate e stuprate ripetutamente dai partigiani comunisti, ha scalfito la crosta di malanimo e di rancoroso odio sviscerato che la contraddistingue.
.
Anche i suoi “compagni” di viaggio hanno tenuto lo stesso “modus operandi”, come ad esempio Matteo Renzi, e tutto lo staff demenziale del PD che, compatto, ha sempre disertato le cerimonie commemorative.
.
In particolare, le stragi delle Foibe, assumono un rilievo particolare, in quanto furono compiute dai partigiani comunisti titini in complicità con colui che è stato ed è ancora, nell’immaginario collettivo delle sinistre, un simbolo di riferimento, e cioè Palmiro Togliatti.
.
Una foiba carsica
L’ordine impartito ai partigiani italiani da questo criminale assassino fu quello di non interferire con i partigiani confratelli jugoslavi, al soldo del comunismo titino.
.
Evidentemente, ancora oggi la cosiddetta “coda di paglia” dell’apparato dirigente delle sinistre impedisce loro di metterci la faccia, consci di trovarsi di fronte ad un misfatto che la Storia riconosce come tale.
.
Questo spiega perché, per lunghi decenni, la sinistra, guidata dai comunisti in prima persona, ha relegato nel limbo della memoria, nascondendo e mistificando, tutto ciò che poteva avere a che fare con le stragi feroci e assassine delle Foibe.
.
La popolazione di etnia italiana nei territori carsici fu brutalmente uccisa con modalità sadiche e perverse, ma ciò non impedisce ai caporioni rossi, oggi metamorfizzati, di osannare Togliatti definendolo ancora con il soprannome di “il Migliore” !
.
L’odio è il sentimento che anima la politica delle sinistre, a partire dai gruppuscoli dei centri sociali (pupilli indiscussi del Partito Democratico) che mettono a ferro e fuoco intere città, fino ai disgustosi personaggi della politica “ufficiale” che massacrano gli oppositori politici mediante il ricorso alla menzogna, alla gogna mediatica e alla disinformazione.
.
Le popolazioni civili dei territori carsici che subirono il martirio delle Foibe, venivano prima riunite in lunghe file, in cui le persone erano legate le une alle altre, con le mani imprigionate da filo metallico, e poi condotte sul ciglio delle voragini in cui venivano fatte recipitare.
.
Era sufficiente spingere la prima vittima verso l’inghiottitoio perché questa, cadendo, trascinasse con il proprio peso la vittima successiva, e così via, in un crescendo orribile di  morte e di dolore.
.


Tipica "testa di cazzo" comunista
Le vittime precipitavano in voragini profonde anche centinaia di metri e a volte rimanevano vive, pur maciullate dalla caduta, e iniziava per loro un calvario di sofferenza, coperte da altre vittime che a loro volta cadevano sui corpi già straziati.
.
La morte arivava come una liberazione, in un abisso di orrore che non trova precedenti nella Storia dell’umanità.
.
Il comunismo è alla base di tutto ciò, e dell’odio profondo che ha sempre dimostrato con ferocia contro chiunque non fosse un idolatra della falce e martello.
.
Palmiro Togliatti, uno dei responsabili dei massacri delle Foibe, corresponsabile in quanto silente e compiacente verso i partigiani assassini comunisti titini, è portato ad esempio da squallidi personaggi della politica sinistroide italiana, come Matteo Renzi, oppure Laura Boldrini, la “pasionaria” che ama immigrati clandestini e partigiani assassini allo stesso modo, oppure come Emanuele Fiano, regista occulto della disinformazione post comunista.
.
Questi zombies fanatici della sinistra dimostrano punte di ambiguità davvero incredibili, ergendosi da un lato a paladini delle donne e dei diritti umani, mentre dall’altro dimostrano il loro dispregio verso le vittime (anche donne e bambini) della ferocia comunista.
.
Cantano “bella ciao” in coro, innalzando il “pugno chiuso”, e leggono “il diario di Anna Frank” come se fosse una bibbia di un’unica verità, ma ignorano completamente e volutamente i gulag sovietici e i laogai cinesi, così come lo sterminio del popolo nord coreano e le torture dei dissidenti a Cuba… in pratica tutto l’universo del MALE comunista
.
E’ necessario schiacciare i topi di fogna comunistoidi che caplestano i diritti umani,  e ricacciarli nel fango e negli escrementi da cui provengono.
.
La Storia NON si può cancellare e mistificare a lungo, e pare che oggi, piano piano, la verità si stia facendo largo, e che si riesca quindi a squarciare il nero velo di omertà e di complicità steso dai post comunisti su tutte le loro nefandezze, passate e odierne.
.
I lager nazisti e le torture, così come lo sterminio di massa e il genocidio, non sono altro che una piccola porzione di quanto il comunismo ha realizzato su vasta scala e a livello non solo sovietico ma mondiale, anzi universale.
.
L’arma principale che ha reso possibile tutto ciò non è comunque la ferocia, con cui il comunismo è in perfetta simbiosi, ma la disinformazione attraverso cui ha nascosto al mondo l’intero palinsesto dinamico, alterandone i connotati e l’essenza stessa.
.
Per decenni, attraverso politiche di corruzione mentale, gli intellettuli legati al mondo comunista hanno disseminato ambiguità in tutto il mondo occidentale, ponendosi come alternativa alle guerre e all’americanismo.
.
In realtà, mentre da un lato fin dal 1949 veniva costituito a Parigi il Movimento “Partigiani della Pace” (finanziato da Mosca) nel frattempo, dall’altro, i comunisti sovietici si armavano al punto di diventare una potenza nucleare e realizzavano uno degli eserciti più potenti del globo.
.
In realtà, mentre i comunisti tuonavano contro l’America, colpevole a loro dire di annichilire la libertà, loro deportavano a milioni la popolazione e le etnie sovietiche, distruggendo le vite di interi gruppi sociali, di famiglie, di bambini e donne.
.

Lager siberiano di Vorkuta - La scritta che troneggia all'ingresso :
" Il lavoro in URSS è una questione di onore, gloria, orgoglio ed eroismo ".

.

Ambiguità e disinformazione hanno nascosto il dispregio totale di qualsiasi forma di vita che non fosse quella consentita dal Dio comunista, da Stalin o dal marxismo, e condotto verso fenomeni di crudeltà inimmaginabili, come appunto quella dimostrata in occasione delle stragi della Foibe, pianificate scientemente a tavolino con fredda determinazione.
.
Era necessario per il comunista Tito che sui territori oggetto della sua cupidigia non fosse presente alcun rappresentante dell’etnia italiana, al fine di presentarlo al Congresso di Pace come prettamente slavo e quindi rivendicabile ai fini di una immediata annessione, come in effetti avvenne.
.
Secondo la teoria tipica del gesuitismo e del machiavellismo, così come si trova anche negli scritti di Ovidio, il fine giustica i mezzi, nel senso che il raggiungimento del potere e il suo mantenimento presuppone una immersione in azioni che non possono comunque mai essere condannate, anche se riprovevoli,  poiché volte alla salvaguardia di un ideale supremo e di un bene comune.
.
In contrapposizione a questi principi etici, possiamo evidenziare che in ogni genocidio o strage etnica compiuta dai gerarchi comunisti non c’è assolutamente nulla di idealizzato, ma solo e sempre una freda determinazione ad imporre dictat che nulla hanno a che vedere con il bene comune o l’ideale.
.
Interi gruppi etnici, familiari, religiosi, politici, sono stati annientati in nome del comunismo.
.
.
La Boldrini dovrebbe vergognarsi per aver sempre taciuto su queste verità storiche e su questi abnormi crrimini che esulano da una qualsiasi dimensione di tollerabilità, contrapponendo anzi la proposizione idealizzata di criminali partigiani e assassini che hanno insanguinato l’italia.
.
A questi personaggi meschini e loschi, falsi e disinformatori, correi ideologici del male comunista va il mio tale disprezzo e il mio disgusto.
.
Alle vittime delle Foibe va il mio ricordo e il mio abbraccio, insieme al mio affetto incondizionato.
.
.
Dissenso
.

 

Post più popolari

Amici del blog