domenica 19 agosto 2018

COMUNISMO DAL VOLTO UMANO ?


Vorrei esprimere il mio personalissimo quanto netto rifiuto ad accettare una definizione coniata dalle sinistre, che è quella di “comunismo dal volto umano”.
.
Con questo termine i partiti comunisti europei vorrebbero far credere, riferendosi alla cosiddetta “primavera di Praga”  che un Governo di matrice comunista possa coesistere con valori di democrazia e di rispetto dei diritti umani.
.
La cruda verità però, e lo hanno dimostrato i carri armati sovietici entrando a Praga, è che il comunismo ripudia la democrazia, essendo in simbiosi genetica con l’uso della violenza, fin dai suoi esordi e per bocca del suo filosofo ispiratore Carl Marx, che ne auspicava il ricorso.
.
Quello di Alexander Dubcek non era un comunismo dal volto umano, proposto come facile alibi dalle sinistre per affermare che esso stesso possa esistere, ma semplicemente un tentativo di sfuggire proprio al comunismo, metamorfizzando la propria identità nella fatua speranza di sopravvivere.
.
Non è possibile disgiungere l’anima del comunismo dal virus autoritario di cui la sua stessa essenza è impregnata, ed è proprio questo a caratterizzare l’ideologia della falce e martello, senza se e senza ma.
.
Il Presidente della Camera Fico a pugno chiuso, il saluto comunista ...
Ribadisco che non esistono e mai sono esistiti comunismi dal volto umano poiché sono tutti legati alla stessa ideologia di morte e di violenza, quando non addirittura simbionti con i dictat di Mosca, madre patria del bolscevismo.
.
Anche i comunismi europei, che tentarono l’esperimento dell’eurocomunismo, non sono di certo “comunismi dal volto umano”, in quanto emanazioni del potere di Mosca da cui dipendevano (soprattutto economicamente, oltre che ideologicamente) per la loro stessa sopravvivenza.
.
Personaggi ambigui (e sanguinari) come Palmiro Togliatti hanno rivestito un ruolo criminale nella Storia dell’Umanità e non hanno mai tentato nemmeno lontanamente un ipotetico avvicinamento ad “comunismo dal volto umano”, legandosi anzi sempre di più all’unico vero comunismo esistente, quello del sangue e della violenza.
.
E’ mai esistito un modello di “comunismo dal volto umano” nella Cina di Mao, o  in quella dell’attuale Xi Jinping ? Forse esiste o è mai esistito nella Corea del Nord della dinastia Kim ?
.
Anche in Italia il comunismo ha sempre svolto un ruolo rivoluzionario, sia quando esisteva clandestinamente che dopo, quando si era ammantato con una patina di legalità entrando in Parlamento (sempre al soldo di Mosca).
.
Il Partito comunista italiano, nel dopoguerra, difendeva i terroristi e gli assassini che si erano macchiati di gravi fatti di sangue, facendoli espatriare per impedire che fossero arrestati, grazie anche al sostegno economico di personaggi come Dario Fo e Franca Rame, comunisti come loro.
.
E’ successo anche, nella Storia della Repubblica, che Presidenti comunisti e compiacenti emanassero un provvedimento di Grazia per permettere ai “compagni” condannati come assassini di essere liberi.
.
Ricordiamo il Presidente socialista e partigiano Sandro Pertini che concesse la grazia al pluriomicida Giulio Paggio, criminale membro della famigerata “Volante rossa” che nel dopoguerra seminò sangue e terrore in mezza Italia (era stato condannato all’ergastolo).
.
Il comunista Sandro Pertini
Non contento del suo “comunismo dal volto umano” verso gli assassini comunisti Pertini concesse il provvedimento di Grazia anche a Mario Toffanin, criminale partigiano comunista assassino, precedentemente condannato all’ergastolo come pluriomicida.
.
L’arroganza comunista del Presidente colluso con il crimine marxista, si manifestò ulteriormente con un ennesimo provvedimento di clemenza, assurdo e ingiustificato : la Grazia concessa a Fiora Maria Pirri Ardizzone, pasionaria rivoluzionaria fondatrice dell’organizzazione armata “primi fuochi di guerriglia”.
.
Un altro Presidente della Repubblica Italiana, Oscar Luigi Scalfaro, graziò invece Paolo Baschieri, delle Brigate Rosse (16 anni per il sequestro del Giudice Giovanni D’Urso).
.
Non pago della sua magnanimità istituzionale concesse la grazia ad altri cinque brigatisti :
Panizzari Giorgio (ergastolo per omicidio), Cerica Claudio (terrorista latitante),  Giommi Carlo (22 anni per fatti di sangue), Maturi Paola (22 anni per fatti di sangue), Ventura Marinella e Willimburgo Manuela (fiancheggiatrici).
.
Forse è questo il “comunismo dal volto umano” che ci si vuole far credere. Un comunismo che sia benevolo con gli assassini che hanno insanguinato l’Italia, uccidendo vittime innocenti, in totale spregio della democrazia e dei diritti umani.
.
Una benevolenza che però non ha un “volto umano” ma le sembianze della ferocia e del disprezzo verso il popolo italiano.
.
Anche il Presidente Napolitano, da sempre  comunista, legato ai dictat di Mosca, si è distinto per il suo “comunismo dal volto umano”.
.
Ha infatti concesso la Grazia, indovinate un po’ a chi ?
.
Forse ad un inconsapevole capro espiatorio vittima di situazioni sfavorevoli ?
.
Certo che no !
.
Ha concesso la Grazia addirittura ad Ovidio Bompressi, l’assassino che freddò con due colpi di pistola il Commissario Calabresi nel 1972.
.
Ma che bravo “comunista dal volto umano” che è Lei, Signor Presidente Giorgio Napolitano !
.
Due immagini del comunista Giorgio Napolitano
Il Presidente socialista Saragat invece ha pensato bene di graziare il partigiano assassino Francesco Moranino, detto Gemisto, reo di stragi e di massacri di vittime innocenti nel 1944.
.
Ecco qui, forse si ravvisa un “comunismo dal volto umano”.
.
Come ?
.
Ecco ... il Partito Comunista Italiano, impietosito dalle vicende giudiziarie del Moranino (ergastolo per ben sette omicidi) pensò bene di estendere il suo braccio protettore su di lui e di farlo espatriare a Praga, nominandolo Direttore dell’emittente radiofonica Radio Praga.
.
Una volta ottenuta la Grazia dal Presidente Giuseppe Saragat, Moranino fu eletto nelle liste del "sempre più buono" Partito Comunista Italiano e divenne Senatore della Repubblica Italiana.
.
E’ meglio stendere un pietoso velo su queste mascalzonate, smettendo però di credere ad un fantomatico “comunismo dal volto umano” inesistente e chimerico.
.
Il Partito di Renzi
.
Un vero e proprio specchietto per le allodole, come si direbbe in gergo venatorio, per attirare coloro che in odore di marxismo, non accettano le violenze del comunismo, senza rendersi conto che il comunismo stesso è proprio tutto ciò : violenza pura e disprezzo dei diritti umani.
.
Sfido chiunque, anche gli pseudo intellettuali marxisti dell’intellighenzia comunista, legga queste poche righe a palesarmi un esempio di “comunismo dal volto umano” …
.
.
Dissenso
.

Post più popolari

Amici del blog