martedì 28 agosto 2018

CRIMINALE COMUNISTA : Stepan Nikolaievic Garanin

.
Colonel Stepan Nikolaivich Garanin apparently had a powerful independent position in the local hierarchy.Il colonnello Stepan Nikolaievic Garanin  era il Vice Direttore dei Campi di Lavoro correzionali del Dalstroj, creati da NKVD nel territorio della Kolyma, e godeva di una potente posizione di potere che gli garantiva una totale indipendenza operativa e decisionale
.
Garanin nella foto segnaletica del suo arresto nel 1938
Al comando dell’intero complesso del cosiddetto Both before and after, Sevvostlag came under the authority of Dalstroy and as I have no evidence there was any interest in Pavlov's affairs, it is not impossible that Goranin simply carried out Pavlov's instructions.Sevvostlag, (campi di lavoro correttivi nord orientali) c’era il Direttore Karp Aleksandrovic Pavlov, che sostituì nel 1937 Eduard Berzin, arrestato dal regime.
.
La “bestia nera” dei campi della morte della Kolyma si rivelò essere il colonnello Garanin che però non fu sicuramente non fu ostacolato da Pavlov nel creare questo nuovo centro di tortura e di sterminio
.
La mano d’opera gratuita dei deportati, considerati schiavi del regime comunista, fu sfruttata per costruire strade (come ad esempio la Kolyma Road), che servivano al collegamento con le miniere d’oro e al lavoro nei cantieri di estrazione del prezioso materiale.
.
Karp Pavlov
Garanin impose delle rigide quote di estrazione giornaliere per i prigionieri, il cui mancato raggiungimento veniva punito con la fucilazione immediata.
.
La ferocia di Garanin dimostrò il suo palese sadismo, che si concretizzava con la tortura in un clima di terrore diffuso in tutti i campi sotto la sua direzione.
.
Spesso passava in rassegna i detenuti, schierati in file per essere sottoposti alla ispezione, e non di rado Garanin estraeva la sua pistola di ordinanza e al grido di “maledetti nemici del popolo!” scaricava il caricatore sui malcapitati di fronte a lui.
.
Colonel Garanin adopted the approach in Kolyma.One of the tales they tell is that after the Spanish Civil War ended in 1938, a squadron of pilots was sent to Kolyma as a punishment for losing to the fascists.Uno dei racconti che confermano la sua fama di sadico assassino è quello secondo cui dopo la fine della guerra civile spagnola nel 1938, uno squadrone di piloti fu deportato nei campi della Kolyma come punizione per essere stato sconfitto in battaglia dai fascisti.
.
.
Secondo il regime comunista sovietico lThe defeat was obviously due to sabotage by the army and air force and not to Stalin's weakness as a military strategist.a sconfitta era “ovviamente” dovuta al sabotaggio da parte dell'esercito e dell'aeronautica e non alla debolezza di Stalin come stratega militare.
.
Quando il colonnello Garanin venne a sapere del loro arrivo nel lager, uscì dal suo ufficio a grandi passi e sparò a ognuno di loro con la sua pistola.
.
Si narra che vicino alle celle di isolamento del lager di Serpentinka ci fosse uno strapiombo e che alcuni trattori venissero tenuti con i motori accesi al massimo dei giri per soffocare il rumore degli spari e le grida delle persone uccise a revolverate.
.
Nel 1938 furono uccisi 26 mila prigionieri, di cui centinaia per mano dello stesso Garanin.
.
Resti di un gulag siberiano
L’enorme numero di vittime della sua inaudita violenza, quantificabile in parecchie migliaia di uccisioni, convinse le autorità governative ad arrestarlo nel settembre 1938, ma per soffocare lo scandalo che avrebbe offuscato il prestigio dell’NKVD (la polizia segreta di cui faceva parte e che era deputata alla gestione dei campi di lavoro)  fu diffusa la notizia che Garanin fosse un agente giapponese.
.
Garanin fu condannato e inviato nei campi di Ozerlag, nella Siberia centrale, dove fu poi fucilato, nel 1950.
.
Nonostante tutti i suoi crimini fu poi paradossalmente riabilitato postumo nel 1959, come vittima di crimini politici.
.
.
Dissenso
.

Post più popolari

Amici del blog